Home

Teraferma,
Il nostro Territorio, inteso come paesaggio urbano, agricolo e naturale, è l’elemento di centralità sul quale sperimentare modelli di sviluppo e di valorizzazione economica, ambientale e sociale, attraverso la gestione e la tutela delle risorse presenti. I protagonisti sono agricoltori, abitanti, operatori economici e culturali attivi sul Territorio: un Gruppo di Persone aperto e collaborativo che tiene assieme le energie e le potenzialità già esistenti, unite dall’esigenza di una gestione sostenibile della propria Terra.

il territorioAgire sul territorio rurale e urbano fra il Dese e lo Zero, tra Zelarino, Trivignano, Martellago, Mogliano Veneto e Scorzè.

OBIETTIVI

Pensare al futuro del TERRITORIO AGRICOLO VENEZIANO inteso come un sistema complesso capace di integrare le esigenze di tutti gli attori in un Paesaggio articolato che realizzi un sistema economico sostenibile basato su valenze naturali e rurali dove l’agricoltura acquisisce un ruolo primario. Ovvero:

1 – Valorizzazione del sistema economico locale: multifunzionalità, agricoltura, turismo slow, prodotti locali.
2 – Miglioramento della qualità ambientale: greening, sostenibilità, biologico.
3 – Valorizzazione paesaggistica e culturale: messa a sistema di forti, mulini, edifici rurali, ville venete attraverso percorsi e itinerari (città – campagna).
4 – Diffusione della conoscenza del territorio: eventi culturali, scuola, web, social network.
5 – Promozione di TeraFerma: marchio, manifestazioni, festival, formazione.
6 – Limitazione del consumo di suolo (regole e incentivi) e ripensamento degli interventi infrastrutturali.

COSA ABBIAMO FATTO
Abbiamo costituito una Assemblea di Territorio pubblica, aperta a tutti, inclusiva e apartitica all’interno della quale sono presenti rappresentanti della comunità locale, attori sociali, operatori economici, abitanti del territorio e semplici sostenitori del progetto.

COSA CHIEDIAMO
L’allargamento del processo a tutti gli attori presenti sul Territorio: sociali, economici e istituzionali, senza i quali non sarà possibile proseguire nel processo di transizione da territorio, inteso come spazio fisico, a paesaggio, inteso come sistema di valori, attraverso la costruzione di un consenso e la condivisione di obiettivi comuni.

COSA PROPONIAMO
La condivisione di obiettivi comuni, da sviluppare in strategie ed azioni concrete sul Territorio, all’interno di un progetto generale che prevede la creazione di un sistema nel quale ogni soggetto trovi una sua motivazione etica, una sua collocazione operativa e, non per ultima, una sua convenienza economica.

Top